• Reception
  • Reception
  • Sala d'attesa
  • Unità OperativaStudio 1
  • Unità OperativaStudio 1
  • Unità OperativaStudio 2
  • Unità OperativaStudio 2
Reception1 Reception2 Sala d'attesa3 Unità Operativa4 Unità Operativa5 Unità Operativa6 Unità Operativa7

Medicina Estetica


Odontaiatria Estetica

La popolarità delle faccette in ceramica sta aumentando sempre di più in Italia. Il segreto che sta dietro a questa nuova ondata di “sorrisi hollywoodiani” è racchiusa sicuramente nel poter applicare le faccette senza causare dolore al paziente.

Lo spessore medio di tali faccette si aggira intorno a 0.5 mm, circa lo spessore di una lente a contatto, e grazie alle moderne tecnologie non serve più sottoporre i denti a un processo di preparazione. In passato, infatti, era necessario ridurre lo spessore del dente e ricavare lo spazio per il loro inserimento; oggi invece la ceramica si inserisce sul dente, dal lato vestibolare, senza la necessità di procedimenti invasivi o dolorosi.

Inoltre, con questo metodo il paziente ottiene indubbiamente il risultato più brillante e bianco che si possa desiderare. In passato infatti, operazioni come lo sbiancamento dentale erano possibili solo su determinati tipologie di denti: persone con otturazioni o con denti macchiati dall’uso di determinati medicinali rischiavano di ottenere un risultato addirittura ancora peggiore sottoponendosi al classico sbiancamento.


Blefaroplastica dinamica non ablativa-bioplasma

La tecnica è definita “dinamica” perché permette al medico specialista di invitare il paziente ad aprire e chiudere gli occhi durante il trattamento, mettendo così in evidenza le pliche di cute ancora da trattare, senza necessità di iniezione di anestetici locali, incisioni o punti di sutura. Il trattamento può essere ripetuto, con il passare degli anni e/o se si desidera un effetto più marcato. Il risultato è strutturale e definitivo, ponendo la tecnica come reale alternativa alla chirurgia tradizionale.

Principio di funzionamento

Patologie che il bioplasma risolve in modo soft, rapido, senza sanguinamento e con breve post-operatorio

 

 

“Un giorno senza sorriso è un giorno perso”
Charlie Chaplin